OrtoMed, Società Italiana di Ortopedia, Medicina e delle Malattie Rare dello Scheletro, è una società creata con lo scopo di sostenere l’attività di ricerca scientifica nel settore delle malattie metaboliche dell’osso e dell’osteoartrosi, così come le loro ricadute in campo ortopedico.

“Ortopedici ed endocrinologi hanno imparato a lavorare fianco a fianco già da alcuni anni e possono formare équipes affiatate, capaci di venire a capo di problemi prima insormontabili”, afferma la Prof.ssa Brandi, Direttore Esecutivo di OrtoMed.

OrtoMed, con i suoi 300 iscritti, attira l’interesse dei giovani intorno a progetti di grande spessore scientifico.

Quanto al Consiglio Direttivo, questo si caratterizza per la sua caratura scientifica (i membri sono tutti noti docenti e ricercatori), per la sua dimensione multidisciplinare (oltre a ortopedici ed endocrinologi, infatti, ne fanno parte internisti, reumatologi, genetisti, e odontoiatri, provenienti da varie regioni italiane).

La società ha anche una sua rivista ufficiale, intitolata International Journal of Bone Fragility.

OrtoMed colma un vuoto esistente nel nostro Paese, dove l’ortopedico è comunemente concepito come medico-chirurgo dello scheletro, ma non viene preso in considerazione quando si parla di metabolismo osseo. Il suo ruolo centrale è valorizzato quando ha accanto un collaboratore capace di accorgersi se dietro una frattura c’è una malattia che ha alterato il metabolismo dell’osso, rendendolo più fragile. Così gli ortopedici e gli specialisti di malattie del metabolismo osseo hanno capito che bisogna fare squadra, imparando a gestire insieme i pazienti per avere risultati migliori. Da questo cambiamento è nata una nuova società scientifica: OrtoMed, che ha come scopo l’attività di ricerca scientifica nel settore delle malattie metaboliche dell’osso e delle loro ricadute in campo ortopedico.

close

Iscriviti per ricevere informazioni scientifiche nella tua casella di posta

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here