L’ANMAR, Associazione Nazionale Malati Reumatici, nasce a Roma il 10 gennaio 1985 da un gruppo di pazienti e di medici, che assieme e di comune accordo, cercano da oltre venti anni di diffondere e favorire la conoscenza delle “Malattie Reumatiche” presso la Società, le Istituzioni Sanitarie e le Autorità Nazionali.
Nata con questa primaria esigenza, l’ANMAR oggi presta particolare attenzione alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica attraverso importanti e fondamentali campagne informative, rivolte soprattutto alle difficoltà di gestire i diversi problemi collegati all’insorgenza e all’evoluzione di queste malattie.
ANMAR Onlus è composta da 19 Associazioni Regionali, ciascuna con sede in ogni singola Regione, e pertanto presente e attiva su tutto il territorio nazionale.

Grazie a questo impegno sono stati raggiunti importanti risultati:

  • L’inserimento delle malattie reumatiche nel Piano Sanitario Nazionale in quanto patologie che per le loro caratteristiche di cronicità ed esito spesso invalidante, compromettono la qualità di vita dei malati.
  • La richiesta di rivisitazione del Decreto n.329/99, che prevede l’esenzione dal pagamento dei tickets per la diagnosi, il monitoraggio e la terapia di tali malattie.
    Rientrano in questo decreto l’artrite reumatoide, la spondilite anchilosante, l’artropatia psoriasica, la connettivite mista, la sindrome di Sjögren e la poliarterite nodosa per le quali non era prima prevista una “copertura” di questo tipo e per le quali invece è stato anche ampliato il numero di esami diagnostici e di terapie riabilitative che oggi godono di questa esenzione.
  • L’introduzione di importanti modifiche al prontuario farmaceutico che oggi consentono ai pazienti alcune importanti facilitazioni:
    • avere gratuitamente farmaci gastroprotettori quando si è in trattamento cronico con farmaci antinfiammatori
    • avere accesso alla prevenzione secondaria delle fratture osteoporotiche anche se uomini o se si è in trattamento con farmaci corticosteroidei. Si è inoltre in attesa che venga approvato l’accesso alla prevenzione primaria dei pazienti che devono necessariamente sottoporsi a terapia con cortisonici per un periodo prolungato.
    • avere gratuitamente un tipo di lacrime artificiali se si è affetti dalla sindrome di Sjogren.
close

Iscriviti per ricevere informazioni scientifiche nella tua casella di posta

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here